francesco battistoni

Francesco Battistoni è nato a Montefiascone il 23/02/67, è sposato ed è padre di tre figli.

Ha conseguito il diploma di Maturità  Scientifica ed è Dottore in Scienze Politiche. Ha, inoltre, ricevuto , Honoris Causa, il Dottorato in Teoria e Tecnica della Comunicazione Politica ed Istituzionale, dalla John Locke University.

La sua esperienza professionale inizia nel 1989, come impiegato presso l’agenzia Assitalia- settore liquidazioni. In seguito, nel 1994 diviene assistente parlamentare al Parlamento Europeo. Dal 1996 al 1998 è addetto stampa A.C. Perugia, durante i campionati di serie B e serie A e successivamente (1998-2001) assume il ruolo di Direttore generale della U.S. Viterbese calcio, durante i campionati di serie C2 e serie C1.
Dal 2003 al 2005 è membro della Commissione Tesseramenti della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

La sua prima esperienza amministrativa risale al 1997, quando viene eletto Consigliere provinciale nella provincia di Viterbo, ricoprendo anche l’incarico di Capogruppo e di Vice Presidente della Commissione Agricoltura. Nel biennio 1997-1999 coordina il progetto dell’Agenzia per le Politiche Internazionali della Provincia di Viterbo ed è Componente dell’Ufficio di Presidenza dell’URPL, oltre a ricoprire l’incarico di Componente della redazione di 5 cinque, periodico dell’Unione Regionale delle Provincie del Lazio. Nel maggio del 2000 viene rieletto Consigliere Provinciale ed è nominato Assessore all’Ambiente e alla Pianificazione Territoriale. In questa veste ha promosso la Registrazione EMAS dell’Assessorato Ambiente (il più alto riconoscimento di qualità  ambientale a livello europeo), ottenuta con successo nel settembre del 2002. Grazie proprio ad EMAS, Viterbo è diventata una provincia leader in campo ambientale e per la sua politica è oggi un esempio di gestione sostenibile del territorio. Ha promosso in collaborazione con l’Università degli Studi della Tuscia un diploma triennale di educatore e divulgatore ambientale, poi trasformato in Corso di laurea. Ha istituito la Scuola Nazionale per Consulenti e Revisori Ambientali EMAS, con l’obiettivo di formare figure professionali da affiancare alle imprese e alle pubbliche amministrazioni decise ad ottenere la Registrazione EMAS, in particolare nel settore agroalimentare e ceramico. Ha predisposto ed adottato il Piano Energetico Ambientale Provinciale. Nell’anno 2002 è stato presidente della Esco-Tuscia (società per la gestione del risparmio energetico).

Ha inoltre ricevuto diversi premi, fra cui:

  • “Citta per il Verde 2004”;
  • “Panda d’Oro” rilasciato dal WWF;
  • “Qualità  Ambientale in Europa”;
  • “Gufo d’Argento”.

Nel 2002 viene nominato dall’UPI (Unione Provincie Italiane) Presidente della Commissione per la diffusione di EMAS, di cui diviene membro del Direttivo Nazionale dal 2003 al 2006. Nel giugno del 2004, viene eletto Sindaco del Comune di Proceno (VT).

In seguito è stato membro del Comitato ristretto dei sindaci per la sanità della provincia di Viterbo (2006-2009).

Dal 2005 al 2010 è stato componente della Commissione Provinciale di Viterbo per l’abilitazione venatoria.

Nel 2008, diviene anche membro della Commissione Ambiente e della Commissione Agricoltura. Nel 2009, invece, viene rieletto Sindaco del Comune di Proceno (VT) con il 70% dei consensi.

Nel 2010 viene eletto Consigliere Regionale del Lazio per il Pdl, nel Collegio Provinciale di Viterbo e da aprile a giugno 2010 ricopre la carica di Assessore Regionale alle Politiche Agricole per la Regione Lazio, mentre, dal luglio 2010 al settembre 2012, è stato componente della Commissione Sanità della Regione Lazio. Nel ricoprire questo ruolo, lavora, essendone anche firmatario, di alcune proposte di legge riguardanti:

  • Istituzione della giornata regionale per la lotta contro la droga;
  • Modifiche alla legge regionale 1 settembre 1999, n. 16 “Istituzione di Laziosanità- Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio (ASP)”;
  • Disposizioni per la sensibilizzazione e prevenzione del consumo di sostanze illegali e di bevande alcoliche e per prevenire l’incidentalità connessa a tali fenomeni;
  • Norme per la prevenzione, diagnosi e cura dell’anoressia, della bulimia e degli altri disturbi del comportamento alimentare;
  • Piano regionale in favore di soggetti affetti da malattia di Alzheimer ed altre forme di demenza.

Nel luglio 2010, viene eletto Presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale del Lazio. Durante questa presidenza, ha promosso numerose audizioni con le associazioni di categoria sulle problematiche del settore, ha partecipato a numerosi incontri con le associazioni venatorie sulle problematiche della caccia e lavorato alle modifiche della legge regionale N.17/95 “Norme per la tutela della fauna selvatica e la gestione programmata dell’esercizio venatorio”. Ha presentato numerosi emendamenti, mozioni, interrogazioni e ordini del giorno relativi ai settori agricolo, sanitario, urbanistico, ambientale e in materia di bilancio.

E’ stato promotore e primo firmatario di numerose proposte di legge in particolare:

  1. Interventi in favore di organismi collettivi di garanzia dei fidi nel settore agricolo (prima legge di iniziativa consigliare approvata nella ix legislatura)
  2. Misure di intervento a favore delle piccole e medie imprese agricole per la prevenzione ed eradicazione di fitopatie e infestazioni parassitarie (utile strumento per combattere la batteriosi del kiwi)
  3. Interventi per il sostegno e la promozione della filiera corta
  4. Norme per la promozione delle fattorie sociali e didattiche
  5. Modifiche alla l.r. 30/06/1998 n. 21 “Norme per l’agricoltura biologica” e alla l.r. 10/01/1995 n. 2 “istituzione dell’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio ARSIAL”.

E’ intervenuto come relatore in numerosi convegni, organizzati da Coldiretti, Cia, Legacoop, Confagricoltura e Confcooperative, sulle tematiche più urgenti del settore agricolo.

Da febbraio 2014 è Componente della Commissione Provinciale di Viterbo per l’Abilitazione venatoria.

Da luglio 2014 ad oggi, collabora con il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

E’ inoltre autore della pubblicazione “ Le politiche comunitarie per lo sviluppo” – Editore 5.